Reintroduzione della chat e invito ai genitori per contribuire a cambiare la cultura online

In seguito a "The Great Unmute" la scorsa settimana, il consiglio esecutivo di Sulake ha deciso di ripristinare limitate funzioni di chat [1] in determinati mercati, a cominciare dalla Finlandia. Questa settimana abbiamo aperto la chat limitata in Spagna e Brasile, due mercati con grandi quantità di utenti attivi. Abbiamo così avuto un campione rappresentativo di utenti su cui verificare i potenziamenti alla sicurezza dei nostri sistemi man mano che riportiamo online altri mercati.

Qui sotto sono elencate altre nuove misure di sicurezza introdotte sul sito nelle due settimane scorse:

  • Tutti gli utenti dovranno completare un nuovo test sull'utilizzo responsabile prima di rientrare nel sito
  • Ulteriori misure di tracciamento sono state disposte per allacciare in modo chiaro tutte le interazioni virtuali a identità reali
  • Moderatori dello staff attivi e visibili saranno presenti in modo più esteso nelle Stanze di tutto il sito
  • A utenti volontari della community sarà data l'occasione di qualificarsi come Guardiani (una forza di polizia virtuale composta da utenti)
  • A utenti volontari della community sarà permesso di offrire supporto nelle richieste di informazioni in modo che lo staff sia libero di reagire in modo rapido a eventuali segnalazioni di uso inappropriato
  • Tutti gli utenti inizieranno con una chat limitata e otterranno il diritto alla chat filtrata interagendo in modo responsabile
  • Una elementare chat algoritmica è stata creata per avvisare il team di moderazione di contenuti inappropriati (da espandere in collaborazione con un fornitore di servizi selezionato) 
  • Pulsante di emergenza reso più evidente per incoraggiarne l'utilizzo

Sappiamo che questa lista di soluzioni non esaurisce le sfide che i siti di social gaming devono affrontare per garantire la sicurezza. Noi di Sulake la riteniamo una prova del nostro impegno continuo per offrire agli utenti un'esperienza sicura e priva di pericoli.

Le ultime due settimane di silenzio sono state un'opportunità di riflessione sia per i nostri dirigenti che per la community globale dei nostri utenti. In precedenza, il team gestionale affrontava le interazioni inappropriate fornendo strumenti per la sicurezza agli utenti, lavorando con i suoi partner e investendo nella moderazione sia automatizzata che umana. Le opinioni degli utenti leciti raccolte durante "The Great Unmute" mostrano tuttavia l'evidente bisogno di un cambiamento culturale in tutta la base d'utenza. Ai nostri utenti dev'essere insegnato che è importante passare dall'accettare ed evitare gli utenti inappropriati all'iniziare a segnalarli attivamente con una politica di tolleranza zero in tutta la community.

Creare una community di utenti sicura e impegnata è una responsabilità condivisa dalla compagnia, dagli utenti leciti e dai loro genitori.  Durante "The Great Unmute" abbiamo raccolto opinioni e intuizioni dai nostri utenti e abbiamo appreso cose che hanno cambiato la direzione futura della nostra attività. Ora vogliamo ascoltare i genitori dei nostri utenti. Nei prossimi giorni inviteremo i genitori a presentare le loro candidature per partecipare al nostro Vertice Consultivo dei Genitori. Questa è la nostra occasione per occuparci con i genitori di due domande basilari:

  • Cos'altro possiamo fare per offrire un'esperienza sicura e innovativa agli adolescenti e ai giovani che usano Habbo?
  • Cos'altro possiamo fare per supportare i genitori nell'educare gli utenti più giovani all'importanza di un comportamento responsabile sui siti di social media?

Nei prossimi giorni lanceremo a utenti e genitori l'invito a candidarsi per entrare nel Vertice Consultivo.

[1] In una chat limitata ("White List"), gli utenti possono digitare soltanto parole che appaiono nella White List. Quando si usa una chat filtrata ("Blacklist"), gli utenti possono digitare tutte le parole tranne quelle che appaiono nella Blacklist. A prescindere che la community di Habbo impieghi servizi di chat in White o Blacklist, questi saranno sempre abbinati a software di monitoraggio, moderatori umani e misure più ampie per munire gli utenti di mezzi con cui proteggere se stessi e gli altri da interazioni inappropriate o imbarazzanti.

Per ulteriori informazioni su "The Great Unmute", vedere il video qui sotto.

http://www.youtube.com/watch?v=tvWLIjWdQO0&feature=youtu.be

 

Altre domande? Invia una richiesta
Powered by Zendesk